L’angolo della Serietà #1 – Quando un sorriso fa la differenza

“Tutto fa pensare che l’uomo d’oggi sia più che mai estraneo vivente tra estranei, e che l’apparente comunicazione della vita odierna − una comunicazione che non ha precedenti − avvenga non tra uomini veri ma tra i loro duplicati.”  Con queste parole di Montale, il blog si propone di aprire uno spazio completamente dedicato a news non esclusivamente cinematografiche. Perchè ci sentiamo in dovere anche di fornirvi un servizio di corretta informazione, anche su altri argomenti. E magari il Cinema, in questo caso, è solo un pretesto per ampliare le vostre conoscenze. Nel nostro piccolo cercheremo di non schierarci apertamente, ma di lasciare a voi la libertà di interpretare la news. Buona permanenza! 😉

La questione è questa: mi sono resa conta che moltissimi miei coetanei, ma soprattutto le nuove generazioni, tendono ad evitare di informarsi correttamente. Ecco da cosa nasce l’esigenza di creare questa rubrica (a tal proposito, vi rimando a questo post). Iniziamo con una notizia un po’ vecchiotta – risale ad un mese fa!

Tutto ha in inizio in Turchia, Paese non lontano da dove abitiamo, in linea d’aria, in cui il vice premier islamico #BülentArınç, per condannare “la regressione morale percepita nel paese” ha invitato le donne a non ridere in pubblico, in quanto in nome dei valori della morale musulmana tradizionale. E sbam! Ecco che il World Wide Web si è ribellato a questa ASSURDE affermazioni, che hanno provocato un moto di indignazione in tutta la Turchia, contagiando da subito i social network del paese, dove moltissime donne hanno postato sui rispettivi profili Twitter le foto dei propri volti sorridenti. Gli hashtag #kahkaha (‘ridere’) e #direnkahkaha (‘resistere e ridere’) sono diventati il simbolo della resistenza di migliaia di donne che hanno voluto così reagire al sessismo del vice del braccio destro del premier Erdoğan.
La notizia ha toccato il mondo del Cinema, in quanto Emma Watson, nominata agli inizi di luglio come “Ambasciatrice di buona volontà” per #UnWomen (il suo compito sarà quello di occuparsi delle adolescenti senza fiducia in se stesse) si è subito mossa per aderire alla campagna virale. 

In un mondo in cui tutti abbiamo il diritto di essere noi stessi, senza pregiudizi e proibizioni, ecco allora che un sorriso fa la differenza.

#PerUnMondoMigliore #ToughGirls #NeverGetDown

Giulia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...