Omnia Tempus Habent #4 – Incubi e Meraviglie

“Sfortunatamente l’equilibrio della natura decreta che una sovrabbondanza di sogni comporta un crescente potenziale di incubi.” (P. Ustinov) Ebbene sì, il nuovo capitolo di questo mio diario cinefilo riprende attività! Ma tranquilli, se state pensando che mi sia balenata l’idea di proporvi un post sui sogni/incubi e le meraviglie, non è ancora giunto il momento – sebbene debba ammettervi che qualche mese fa mi è venuta un’illuminante idea a tal proposito, ma che richieda tempo e studio per approfondire il tutto al meglio. Per oggi ci accontentiamo di partecipare semplicemente ad una graziosa catena, il cui fine vi verrà spiegato subito dopo il continua a leggere. 😉

Su nomination di Beppe di Ieri, Oggi e Domani il fine di questa catena è il seguente:

“Il meme è stato originariamente proposto e ha a che vedere con il titolo di un libro scritto da Marco Lazzara ‘Incubi e meraviglie’ e di seguito dovrò prima rispondere a due domande, conseguentemente mostrare una foto del testo in questione e nominare poi altre due persone per la prosecuzione della catena. Qui di seguito le domande e le rispettive risposte che ho dato.”

Qual è stato il vostro peggior incubo? 

Beh, siccome il trend di risposta a questo semplice quesito è strettamente collegato alla scuola – la MATURA, per la maggiore – vi rassereno subito: seppur non mi sia ancora laureata, e spesso mi lamenti, consapevolmente, di aver sbagliato percorso universitario, ho un rapporto abbastanza sereno con la scuola, dato soprattutto dal fatto che io la sera prima degli scritti di maturità guardavo un film (ho preso quasi il massimo della votazione; in fondo, all’epoca ero ben consapevole delle mie possibilità e probabilità di successo in un determinato campo 😉 ). Perciò, la mia risposta alla sopra proposta domanda è duplice. A livello personale, credo che il mio peggior incubo sia quello di perdere tutto ciò e tutti coloro a cui e ai quali io tenga in maniera particolare: è una sensazione che a volte mi assilla giorno e notte. A livello collettivo, il mio peggior incubo è legato alla mia più grande paura, come cittadina del mondo, ossia quella in cui un giorno l’ignoranza e la stupidità umana dilaghino ancor di più di quanto non siano già abbastanza diffuse oggi. E forse tra le due risposte, la seconda è purtroppo la più probabile e la più reale.

Cosa vi desta maggior meraviglia?

Che cosa mi provoca maggior stupore? Beh, c’è solo una risposta plausibile, secondo me: la semplicità. Dei gesti, dei movimenti, delle piccole cose. Che siano un abbraccio, una risata, un sorriso, a volte anche un pianto. Proprio un paio di settimane fa, mi son soffermata ad osservare una borsa di plastica sollevata da una folata di vento, alla quale han fatto eco le foglie cadute autunnali. Un gesto così poetico si assiste così raramente, che avrei potuto immortalarlo, ma ho preferito assaporare quel momento, filmarlo con la mia mente ed immagazzinarlo nei meandri dei miei bei ricordi. In questo caso, la distrazione del dover tirare fuori lo smartphone mi avrebbe impedito di godermi quell’attimo di felicità creata da una situazione così semplice (se state pensando che mi sia balenata per la testa la scena della borsa di plastica in American Beauty: sì, è stato il mio primissimo pensiero. Ed è proprio per questo che non ho registrato quel momento, perchè ci aveva già pensato qualcun altro 😉 ). E sono fermamente convinta che il cinema, nel corso degli anni, mi abbia aiutata a sviluppare la ricerca della semplicità.

In fondo, anche questo post è dettato dalla semplicità del ricambiare un gesto – in questo caso un passaparola. Il gioco prevede che io nomini a mia volta un altro paio di blogger, perciò nomino Andrea e My Indie Pop Taste. 

Ringraziando ancora Giuseppe, per oggi è tutto. Ogni cosa ha il suo tempo. (Come è giusto che sia)

incubiemeraviglie

Giulia

Annunci

Un pensiero su “Omnia Tempus Habent #4 – Incubi e Meraviglie”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...